La ricerca prodotto su eBay: come fare l’analisi della nicchia di mercato

La prima questione che molti si pongono per avviare un’attività commerciale è quella della ricerca dei prodotti da vendere. In una prima analisi si tende a cercare oggetti ampiamente diffusi, di uso comune, che probabilmente danno l’impressione di essere più facilmente vendibili. Ma hai preso in considerazione la concorrenza e i venditori già strutturati e presenti sul mercato? Sei sicuro che questi oggetti siano così facili da vendere solo perché sono ampiamente diffusi?

Non è così semplice. Chi è alle prime armi spesso ancora non ha contratti competitivi con i fornitori e con i corrieri espressi quindi potresti non riuscire ad avere prezzi concorrenziali che ti permettono di avere un margine sufficiente. A questo si aggiunge anche la difficoltà di posizionamento su eBay, la mancanza di storico di vendite e l’inesperienza su questa piattaforma.

Quindi, primo consiglio, non illuderti che un prodotto ad alta diffusione e rotazione possa essere l’oggetto che ti farà fare grandi numeri. Per entrare in mercati molto competitivi devi avere esperienza.

E allora da dove devi iniziare? Sicuramente avrai sentito parlare di nicchia di mercato. Prendiamo ad esempio una categoria molto affollata come quella dell’abbigliamento. Se decidessi di vendere ad esempio delle classiche t-shirt in cotone ti troverai a competere con migliaia di venditori. Come ti ho mostrato in questo articolo puoi avere già un’idea di quanto sia presente un oggetto su eBay. Tornando al nostro esempio delle t-shirt, se fai una ricerca di “maglietta uomo” avrai oltre 10 milioni di risultati di ricerca. Questo significa che è un prodotto molto presente su eBay e che, probabilmente, avrai molta difficoltà a comparire tra i primi risultati di ricerca.

Ecco dove vedere il numero di oggetti in vendita su una determinata keyword di ricerca:

Ma guarda ad esempio se proviamo a cercare “maglietta uomo sportiva” come cambiano i risultati:

Questa è una nicchia di mercato, ovvero una particolare caratteristica del prodotto. Se ti concentri su una particolarità dell’oggetto (in questo caso maglietta SPORTIVA) con risultati di ricerca più bassi è più probabile che riuscirai a posizionarti in maniera più semplice nei risultati di ricerca.

Se rimaniamo nell’esempio della categoria abbigliamento e hai individuato una nicchia particolare, è arrivato il momento di cominciare a profilare il tuo avatar, ovvero il tuo acquirente tipo. Rimaniamo sempre sull’esempio delle magliette da uomo sportive. Che tipo di persona cerca questo tipo di articolo? Sicuramente una persona sportiva…che segue un determinato stile di vita (va a correre, va in bici, fa attività sportiva in palestra, ecc…) e che quindi ha bisogno di alcune caratteristiche particolari per la sua maglietta. Potrebbe quindi cercare una “maglietta da uomo sportiva traspirante”. 

Ci siamo. Ecco il nostro prodotto. Presente in una categoria affollatissima, di 11 milioni di risultati, abbiamo trovato la nostra nicchia: una maglietta sportiva traspirante con un volume di risultati non esagerato che ci permette di cominciare a ragionare in maniera concreta con i piedi per terra.

Ma quanti oggetti con queste caratteristiche si vendono su eBay? Che fatturati ci sono? Andiamo su Terapeak e cerchiamo la keyword di nostro interesse.

Il risultato per maglietta uomo sportiva nell’ultimo anno è di oltre 27 mila euro di fatturato. Considerato che si tratta di un solo oggetto molto specifico non è un cattivo risultato, questo dato ci fa capire che c’è sia richiesta di questo oggetto e sia un mercato di tutto rispetto.

Bene, hai scoperto come analizzare una nicchia di mercato. Hai inoltre la misura di quanti concorrenti ci sono: per questa ricerca hai un totale di 173 venditori. Non è poco ma non sono nemmeno tantissimi.

Ma adesso come facciamo a trovare i fornitori che ci daranno questo tipo di merce?

La ricerca dei fornitori è il passo successivo all’analisi del mercato. A questo punto della nostra ricerca per iniziare a vendere su eBay, Google ci viene in aiuto. Spesso basta semplicemente digitare il nostro articolo più la parola “fornitori” o “ingrosso” per avere già tantissimi risultati utili. Oppure puoi partire da un marchio che conosci e capire innanzitutto se è vendibile su eBay (a tal proposito consulta il programma VeRo) e poi contatta il produttore per farti indicare un rappresentate della tua zona. Spesso sono anche utili le fiere di settore, ma in questo periodo Covid, le fiere sono spesso annullate, per il momento inutile cercare fornitori con questa modalità.

Il consiglio che posso darti è sicuramente quello di non avere un solo fornitore: questo ti permette di differenziare la tua merce, di avere varie fasce di prezzo e diverse condizioni di acquisto. Ci sono alcuni fornitori che impongono una quantità minima di acquisto, di non spaiare le serie (ad esempio se decidi di vendere scarpe dovrai probabilmente acquistare tutta la numerazione dal 35 al 42) e via dicendo.

E’ sicuramente un lavoro lungo e laborioso, che necessità di pazienza e tempo per contattare tutti quelli che possono fare al tuo caso. Puoi ad esempio scegliere un’area geografica vicina alla tua sede in modo da poter andare a ritirare direttamente la merce di persona e risparmiare sui costi di spedizione.

Un altro consiglio quando si sceglie un fornitore e un determinato tipo di merce è quello di testare il prodotto. Non farti abbindolare da prezzi stracciati se acquisti grosse quantità: il prezzo unitario potrebbe essere sicuramente vantaggioso ma se quell’articolo non avrà un buon successo su eBay rischierai di avere il magazzino pieno di oggetti invendibili e di perdere il tuo investimento.

Quindi, vai con calma. Cerca nicchie di mercato non troppo affollate con il metodo che ti ho spiegato e quando decidi di entrare in quella categoria non acquistare troppa merce: meglio rimanere momentaneamente sprovvisti di pezzi piuttosto che avere migliaia di articoli invenduti.

Buona ricerca!

Un saluto da Max!

 

What's your reaction?
11MI PIACE0BLEAH...0LOVE0FICO!

Lascia un commento