Come scrivere una descrizione prodotto eBay efficace? Ecco le basi.

Non c’è bisogno di una guida particolare per sapere che ormai anche gli acquirenti leggono sempre meno: come spiegavo nell’articolo per scattare buone fotografie per eBay, ormai la tendenza è quella di acquistare quasi esclusivamente attirati da una bella immagine. Ma questo non significa che non dobbiamo fare attenzione alla descrizione dei nostri prodotti. E proprio perché gli acquirenti leggono molto meno, è bene sapere gli aspetti fondamentali per scrivere buone descrizioni prodotto su eBay.

Contenuti attivi: assolutamente no.

E’ da qualche anno che eBay dà letteralmente la caccia a tutte quelle inserzioni che hanno contenuti attivi nelle descrizioni. Ormai sono quasi assenti, ma se stai iniziando il tuo percorso su eBay è bene che tu sappia a cosa ci riferiamo. A tal proposito è proprio l’assistenza venditori eBay che ci mette a disposizione diversi contenuti come ad esempio la guida Suggerimenti per sostituire il contenuto attivo nelle inserzioni eBay  per scongiurare il pericolo di creare delle inserzioni che contengano contenuti non consentiti.

I principali contenuti attivi da evitare sono: e-mail cliccabili che rimandano all’invio del messaggio tramite gestore esterno della posta, link esterni, animazioni, video, icone per la condivisione sui social. Per verificare se le inserzioni hanno contenuti attivi eBay mette a disposizione una sezione dedicata nel nostro pannello di controllo.

Informazioni di contatto ed elusione tariffe eBay

Scrivere esplicitamente nella descrizione di contattarvi per avere maggiori sconti per acquisti fuori eBay non è una mossa saggia. Non è difficile capire che un invito all’elusione delle tariffe eBay non è una pratica ben vista e che il rischio di chiusura dell’inserzione è dietro l’angolo.

Ma è possibile inserire recapiti telefonici e di contatto extra oltre la messaggistica eBay? La risposta è sì. Ma ci sono delle condizioni.

Innanzitutto bisogna essere venditori professionali e, come dicevo prima, le mail e i numeri di telefono non devono rimandare a schermate fuori eBay. Bisogna invitare gli acquirenti a contattarci fuori dalla piattaforma solo per validi motivi che possono migliorare l’esperienza di acquisto: il classico “per maggiori informazioni” non guasta mai. Dare sempre la disponibilità di un servizio clienti “umano” è un valore aggiunto all’acquisto.

Le informazioni fondamentali

Chiarito l’aspetto degli elementi che possono mettere a rischio l’inserzione, cosa è necessario scrivere in una buona descrizione prodotto su eBay? La chiarezza nell’esposizione è sicuramente un’arma vincente. Al cliente non interessa in primo piano la storia della tua azienda, la tua esperienza decennale nel settore… vuole innanzitutto le specifiche di ciò che sta acquistando. Le informazioni sulla tua azienda sono importanti, perché danno un’idea di professionalità, ma inseriscile come aggiuntive.

Quindi esponi gli aspetti fondamentali dell’oggetto: se vendi ricambi, ad esempio,  il cliente deve sapere innanzitutto con cosa è compatibile. Se vendi abbigliamento potrebbe essere una buona informazione la composizione del tessuto e la taglia come dato principale, se il tuo settore è la bigiotteria ricordati, ad esempio, di indicare se il gioiello contiene nichel.

Insomma, mettiti nei panni dell’acquirente, è fai una lista delle cose che vorresti assolutamente sapere se acquistassi quel prodotto. Ricorda che chi acquista è dietro uno schermo, non ha modo né di toccare l’oggetto con mano né di farti tutte le domande che vorrebbe. E soprattutto ha fretta. Vai subito al sodo con le informazioni principali, meglio se con un elenco puntato che esplicita tutto ciò che l’acquirente deve sapere.

Le specifiche dell’oggetto

Se sei un venditore con un negozio già aperto, avrai sicuramente notato che eBay ti ha invitato più volte a compilare le specifiche dell’oggetto, prima via mail e adesso direttamente nella Panoramica.  E’ una modifica che a breve diventerà obbligatoria quindi non rimandare: sii il più preciso possibile e compila tutte (per quanto possibile) le sezioni che ti propone il sistema, sicuramente l’algoritmo cambierà e favorirà tutte quelle inserzioni che hanno le schede prodotto ben compilate e con il maggior numero di dettagli utili all’acquirente.

L’inserimento di altre immagini

Se hai dimistichezza con il linguaggio HTML puoi modificare anche il template della descrizione e aggiungere altre ulteriori immagini del prodotto anche nella descrizione. Questa è una pratica consigliata solo a utenti esperti che dispongono di un servizio di hosting delle immagini. Se sei un neofita ti sconsiglio di modificare questa parte.

Ai miei corsisti MasterClass è riservato anche questa ulteriore possibilità, con un template e le istruzioni per rendere le  descrizioni ancora più performanti. Non hai ancora iniziato il tuo percorso di studi con me? Parti con il Corso Starter e diventa un venditore professionale con un metodo ormai utilizzato da centinaia  di venditori eBay!

Un saluto da Max!

What's your reaction?
3MI PIACE1BLEAH...0LOVE0FICO!

Lascia un commento