Mercato dell’usato: quali sono le prospettive su eBay?

Per chi ha seguito fin dalla sua nascita l’evoluzione di eBay, sa che i suoi primi passi li ha mossi nel mercato dell’usato. Le aste sono state per i primi anni il metodo preferito per la vendita e, ancora oggi, sono una parte integrante del marketplace.

Ma qual è il trend del mercato dell’usato in Italia? E’ in crescita, soprattutto grazie al cambiamento culturale che stiamo attraversando, con un’attenzione sempre maggiore al riciclo e la salvaguardia ambientale. Le campagne pubblicitarie di eBay (vi sarà sicuramente capitato di vedere gli spot in TV) sono spesso dedicate a questo settore.

Un altro segno che il mercato dell’usato suscita un rinnovato interesse è quello della nascita di nuove piattaforme, dedicate principalmente ai privati come Vinted e Wallapop, che si sono concentrate su questa tipologia di utenza.

Ma la vendita dell’usato può essere trasformata in un vero e proprio mestiere? O rimane relegata all’attività occasionale di privati che vogliono disfarsi di oggetti che non usano più?

A giudicare dal proliferare di mercatini dell’usato in tutte le città d’Italia che fanno da intermediari da chi vuole disfarsi degli oggetti usati e chi vuole acquistarli, è un settore che sta conoscendo un’ascesa inaspettata. Ma è sbagliato pensare che sia un mestiere facile. 

Generalmente chi inizia a rivendere oggetti usati è un ex hobbista, che conosce bene i prodotti che vende, ha esperienza nel collezionismo o nell’antiquariato. Ha una “formazione” che gli permette di riconoscere i pezzi più pregiati, stabilirne il prezzo di mercato e conoscere i gusti della clientela appassionata di un determinato genere. Inoltre, è un commerciante a tutti gli effetti, con regolare partita IVA e gestione dell’impresa.

L’usato ha tutta una serie di nicchie ben definite, che spaziano dal collezionismo puro (quindi, ad esempio, monete, francobolli, fumetti, libri antichi), all’antiquariato fino a quelli che cercano “l’affare” o che ritengono etico e giusto riutilizzare gli oggetti per il rispetto dell’ambiente e contro il modello consumistico diffuso.

Districarsi in tutte queste sfumature non è facile. E non è possibile conoscere tutti i settori di un mercato così vasto come quello dell’usato.

Come funziona la vendita dell’usato su eBay?

Come detto prima, eBay nasce come una piattaforma principalmente dedicata al settore dell’usato e delle aste. Questa sua inclinazione, è rimasta ancora molto forte. Basta scorrere le categorie merceologiche principali, che ogni utente trova nella pagina iniziale quando avvia una ricerca. Sono presenti Arte e Antiquariato, Collezionismo, Francobolli, Fumetti e memorabilia, Monete e banconote…già il biglietto di presentazione iniziale mostra una grande apertura verso questi settori.

eBay dà la possibilità di essere un venditore professionale di usato. Questa affermazione ovviamente è sostenuta dai dati: Terapeak ci dice che negli ultimi 365 giorni (quindi da maggio 2021 a maggio 2022) il fatturato per la keyword “moneta” è di oltre 3 milioni di euro su eBay Italia…una ricerca sicuramente “sporca” e poco precisa ma che dà benissimo le proporzioni del fenomeno del collezionismo su eBay.

Quali sono i vantaggi di diventare un venditore professionale di usato su eBay?

Per chi già è appassionato di questo settore, un hobbysta o collezionista, acquistare, vendere e scambiare pezzi da collezione non è una novità. Ebay, con la sua facilità di utilizzo, è da molto tempo un punto di riferimento per vendite occasionali dei più disparati settori.

Se invece hai utilizzato finora eBay solo per acquistare i tuoi pezzi da collezione, ti consiglio di leggere la GUIDA su COME INIZIARE SU EBAY.  Il metodo migliore infatti per iniziare un percorso imprenditoriale è cominciare con la vendita degli oggetti che sono di nostra proprietà. Questo permette di prendere confidenza con la piattaforma, iniziare a capire come funziona l’algoritmo e il posizionamento delle inserzioni e, soprattutto, rimanere dentro il regime della legalità.

L’aspetto normativo, infatti, non è da sottovalutare. La vendita occasionale e non continuativa di oggetti che sono già in nostro possesso è consentita dalla legge senza bisogno di aprire partita IVA. Altro discorso è se in modo sistematico acquistiamo oggetti, anche usati, da rivendere.

Superato questo scoglio iniziale, che non è per nulla da poco, le opportunità su eBay sono tante. Soprattutto perché ha un’utenza ben “addestrata” a questa tipologia di oggetti ed è un punto di riferimento importante per i collezionisti.

E tu hai già un’attività nel mercato dell’usato? Hai già provato le potenzialità di eBay per raggiungere acquirenti in tutto il mondo?

Fammelo sapere nei commenti!

Un saluto da Max!

What's your reaction?
3MI PIACE0BLEAH...0LOVE0FICO!

Lascia un commento

Privacy Policy