Le abitudini di consumo durante le festività | Gli studi di Google applicati a eBay

In uno studio di Google svolto agli inizi del 2022, il 42% degli acquirenti che ha effettuato acquisti durante le festività afferma che, vista l’esperienza vissuta in passato, ha deciso di iniziare a comprare molto prima, in occasione di altri eventi.

Non è una novità infatti che, ormai da qualche anno, soprattutto spinti “dall’abitudine al Black Friday” i classici acquisti natalizi partano almeno un mese prima rispetto all’inizio delle festività. Quest’anno probabilmente abbiamo assistito anche a uno slittamento delle date già a partire dal ponte di Halloween, incentivati dagli sconti che molti franchising hanno messo già in campo.

Ma cosa cambia su eBay? Quali sono le strategie per aumentare le vendite e farsi trovare pronti nel periodo migliore dell’anno?

Sempre secondo lo studio di Google, “a giugno 2021 il 21% dei consumatori, nei Paesi oggetto del sondaggio, aveva già iniziato a fare acquisti per le festività e il 33% di chi aveva effettuato acquisti durante le ultime festività natalizie afferma che avrebbe preferito cominciare prima.”

Il motivo principale di questo largo anticipo è che la maggior parte delle persone oggetto del sondaggio di Google, temeva che, a causa del Covid-19, ci sarebbe stato un problema di disponibilità degli articoli. Adesso il Covid sembra ormai un lontano ricordo, ma ci sono altri problemi contingenti che preoccupano gli acquirenti come la crisi energetica e la guerra ucraina. Che probabilmente si fanno sentire ancora di più, stavolta in modo reale.

Se consideriamo tutto quello che sta accadendo da un punto di vista mediatico, con le proteste di commercianti e produttori sui costi esorbitanti che devono sostenere per l’energia, se guardiamo questo fenomeno da un altro punto di vista, non fa altro che generare uno dei principi del marketing: scarsità e urgenza.

Le scorte sono limitate, la produzione ha difficoltà, acquisto prima per non rimanere senza.

Continuando ad analizzare i dati sugli acquirenti per le festività del 2021 di Google, viene confermata un altro aspetto che più volte abbiamo menzionato: lo shopping multicanale è ormai diventato un’abitudine irrinunciabile per gli utenti. Il 54% del campione utilizzato ha consultato oltre cinque canali digitali per acquistare.

In particolare pare che l’utilizzo di Google Maps con la ricerca “negozi di articoli da regalo vicino a me” sia cresciuta a livello mondiale di oltre il 60%.

Ma, come venditori eBay, sappiamo che gli acquirenti non cercano ispirazione solo su Google. I motori di ricerca dei marketplace sono spesso utilizzati anche per trarre ispirazione sui regali da fare per Natale e, come abbiamo appena appreso, anche con largo anticipo.

Utilizzare in modo anticipato le promozioni, caricare a questo punto con almeno un semestre di anticipo tutti gli articoli che abbiamo intenzione di vendere per il periodo delle feste, è la strategia che sempre più si rivela vincente.

Del resto il trend di Google negli ultimi 90 giorni conferma quanto appena detto: con la parola chiave “regali di Natale” assistiamo a un aumento dei volumi di ricerca già a partire da fine agosto. A seconda delle categorie merceologiche è interessante capire quali sono gli oggetti più ricercati, vediamo che Google ci suggerisce il “fai da te” e “uncinetto”…potrebbero essere un suggest per la stagione natalizia 2022?

Fammi sapere cosa ne pensi nei commenti!

Un saluto da Max!

What's your reaction?
1MI PIACE0BLEAH...0LOVE0FICO!

Lascia un commento

Privacy Policy