eBay Analisi di un venditore e Cosa dovrei Vendere?

Durante il mese di formazione gratuita che ho dedicato la lezione numero 3 all’analisi di un negozio che vende prodotti automotive. Considerato che sono entrato nel dettaglio, ti consiglio di vedere con calma l’intera live, in modo che tu possa vedere passo passo tutti i passaggi. In questo articolo ti farò un riepilogo dei punti salienti degli argomenti e le analisi fatte.

Ecco la lezione n. 3

I punti salienti dell’analisi

La prima analisi da fare sono quelle delle prestazioni tecniche. Nella scheda Performance prendo un periodo ampio di tre mesi e analizzo:

  • Le impressioni
  • Nel Numero di visitatori le visite esterne
  • In quantità venduta se ci sono buchi di vendita

A proposito del traffico esterno, si tratta di tutto quello che viene da Google e dai social. A proposito di Google il lavoro da fare è sul favorire l’indicizzazione sul motore di ricerca e portare potenziali acquirenti all’interno di eBay.

Nella singola inserzione, la prima cosa da verificare è la foto: nel nostro caso studio, Gianni su alcune inserzioni utilizza delle fotografie con uno sfondo e un formato rettangolare. E’ consigliabile utilizzare uno sfondo chiaro e il dettaglio sull’oggetto, senza utilizzare elementi non utili. Tutti i formati uguali, tutte le foto con sfondo chiaro. Inoltre la foto serve a far “vivere” l’inserzione, fargli compiere un’azione. Se vendi tappetini per Fiat 500 potrebbe essere un’idea inserire l’automobile nell’immagine.

Nella descrizione se ci sono immagini hostate, è consigliabile utilizzare uno spazio di proprietà. Pertanto compra un dominio e utilizza quello per salvare le immagini. Se un giorno il servizio di hosting non proprietario decidere di chiudere o di diventare a pagamento, potresti avere grossi problemi.

Altro elemento fondamentale, i contenuti attivi. Assolutamente da cancellare.Qualsiasi pulsante, link o immagine che punta al di fuori di eBay è un contenuto pericoloso. L’algoritmo penalizza questo tipo di inserzioni e quindi l’intero negozio. Ne basta solo una.

Nella lezione n. 3 ho ricevuto diverse domande dagli utenti presenti alla live, fanne tesoro: potresti avere gli stessi dubbi che ho chiarito agli altri.

Lezione n.4: Cosa dovrei vendere?

Moltissimi venditori che non hanno una categoria merceologica ben precisa si chiedono spesso quale sia il miglior prodotto da vendere. E’ fondamentale comprendere innanzitutto la rotazione dei prodotti: ad esempio chi vende articoli per l’infanzia o premaman non avrà vendite di ritorno. Nella vita di un bambino si acquista una sola culla, un solo passeggino…quindi dovrai avere sempre clienti nuovi. Se invece vendi oggetti consumabili (ad esempio i tappetini per auto) avrai una richiesta maggiore.

C’è differenza anche tra chi vende usato e chi vende nuovo. Nell’antiquariato ad esempio è fondamentale saper comprare i prodotti giusti e presentare bene gli oggetti. Non puoi scattare le foto modello “svuota cantine”.

Ma entriamo nuovamente nel negozio di Gianni, quello che abbiamo analizzato nella lezione n. 3. Come abbiamo visto il suo settore è quello di accessori automotive: olio, tappetini, prodotti per la pulizia dell’auto.

In particolare abbiamo notato che, oltre a dover rifare le fotografie, è necessario ridurre la descrizione. Il cliente ha bisogno di vedere subito le informazioni salienti.

Analizzando le inserzioni più rilevanti nel negozio di Gianni, notiamo che il suo cavallo di battaglia sono i tappetini auto. La maggior parte sono tappetini in moquette. Ma abbiamo analizzato se si vendono più i tappetini in gomma o moquette? Qual è quello più ricercato e venduto anche nel settore tuning? Ho analizzato qual è la fonte con maggior numero di vendite?

Altra analisi da fare è su Terapeak. Con un fattura di oltre 2 milioni di euro in 365 giorni vuol dire che è un settore in cui si può entrare. Differenziando la ricerca in “tappetini gomma” e “tappetini moquette” vedremo che quelli in gomma hanno un fatturato più alto. Quindi è consigliabile orientarsi sulla vendita dei tappetini in gomma. Perché c’è un maggior volume di affari e quindi più possibilità di fatturato. Tuttavia non è scontato che si inizi subito a vendere. E’ necessaria una strategia, imparare a fare le inserzioni giuste e costruirle nel modo corretto.

Altro dato che Terapeak ci fornisce è la stagionalità. In particolare sui tappetini possiamo vedere che non esiste una stagione precisa: si vendono durante tutto l’anno. Possiamo estrapolare la media dei venduti, tenendo sempre presente l’esempio dei tappetini in gomma e quelli in moquette, vedremo che i primi hanno il doppio delle vendite rispetto ai secondi. Ecco i grafici.

 

Facciamo un altro esempio per migliorare il click-through ovvero il numero di volte in cui un acquirente ha visto una impressione e ha quindi cliccato sulla pagina dell’inserzione. Ho cento prodotti, secondo i dati Terapeak devo spingere su trenta. Di questi ne prendo 10 che non vendono ma che i miei competitor sì. Queste dieci inserzioni, che devono essere simili tra loro, le chiudo e le rifaccio daccapo. Su un modello specifico di tappetino tutti i parametri delle nuove inserzioni devono essere uguali: titolo, prezzo, descrizione e specifiche tecniche. L’unico parametro che cambia deve essere la fotografia. L’analisi da fare è quale foto migliora le performance in un test che dura almeno 30 giorni in organico. Solo in questo caso ha senso utilizzare le sponsorizzate. Per effettuare test e accelerare la raccolta dei dati. Questo stesso test si può ripetere poi con un titolo diverso, una descrizione diversa e così via. Il famoso A/B test che ci permette di capire quali sono gli elementi che attirano l’attenzione del cliente e portano più impressioni alla mia inserzione. Il test si fa con un solo elemento alla volta, un solo prodotto alla volta mi raccomando. Non duplicare il negozio in massa, ricordiamoci che eBay non accetta le inserzioni duplicate con lo stesso identico contenuto. E’ un’operazione che si deve fare solo per un periodo limitato di tempo per fare test.

Per vedere tutte le lezioni e le risposte a tutte le domande visita QUESTA pagina.

Buon lavoro da Max!

What's your reaction?
2MI PIACE0BLEAH...0LOVE0FICO!

Lascia un commento