eBay e le Sue Storie di Successo

Sophie Amoruso ha 36 anni è nel 2016 Forbes ha calcolato i suoi ricavi per 280 milioni di dollari, mettendola al 56° posto della sua classifica America self-made women. Ha iniziato nel 2006 aprendo il suo negozio eBay “Nasty Gal Vintage” dove vendeva abiti vintage e capi disegnati da lei. Sulla sua storia Netflix ha prodotto la serie Girlboss.

Solo nel 2008, quindi due anni dopo la nascita del suo negozio eBay, ha deciso di aprire il suo sito Nasty Gal.

La storia di Sophie è ovviamente un esempio macroscopico, la sua presenza su eBay nasce nel mercato americano quasi quindici fa, con un mercato completamente diverso rispetto a quello che abbiamo adesso. Ma la sua storia non è una mosca bianca. Forse è solo l’esempio più famoso del successo imprenditoriale e del potenziale che eBay ha nel mondo dell’e-commerce.

E in Italia?

Anche in Italia ci sono esempi di eccellenze imprenditoriali, cresciute grazie a eBay. Secondo un articolo di Wired,  ripreso da un articolo pubblicato sulle news di eBay, nel 2016, c’erano 105 milionari grazie a eBay con la Campania che fa da capolista, seguita da Lombardia, Lazio e Sicilia.

Ho scelto eBay perché è una vetrina che ti dà, con un minimo investimento, maggiori opportunità di vendita sia in Italia che all’estero, rispetto a quanto accade con un sito personale: in due riusciamo a raggiungere un fatturato di un milione di euro all’anno… [Biagio Casamassima, 28 anni all’epoca dell’intervista, proprietario di Bicasbia Ricambi Vespa]

Mica poco insomma. Ma andiamo avanti.

E’ eBay stesso che ci racconta le storie di successo di alcuni suoi venditori, piccoli è grandi. Un’ulteriore prova che questo marketplace è tutt’altro che superato o sostituito da altri colossi, come alcuni ultimamente tendono a pensare. eBay è una piattaforma con la sua clientela, le sue storie di imprenditoria, che negli anni hanno ottenuto risultati importanti e che ha permesso a molti di iniziare con il mondo del commercio online senza investimenti dai budget elevati.

I risultati ottenuti dai miei corsisti…

Probabilmente penserai che dopo questi esempi, di cui alcuni possono tranquillamente essere considerati dei colossi, le storie delle persone e degli imprenditori con cui ho avuto a che fare possono sembrare poca roba. Eppure molti di loro VIVONO grazie e eBay e ai guadagni che ogni anno crescono e permettono a queste attività di non considerare gli introiti ottenuti come un semplice “contorno” all’attività fisica, ma un vero e proprio business redditizio e stabile.

Le loro testimonianze che puoi trovare QUI sono una carrellata del percorso che hanno seguito, del loro entusiasmo nel vedere ogni giorno dei risultati per nulla trascurabili e che ormai fanno stabilmente parte dei loro bilanci.

Alcuni di loro hanno addirittura deciso di chiudere i negozi fisici e di dedicarsi esclusivamente alle vendite su eBay. E sarebbero solo dei folli se questo non gli permettesse di tenere in piedi l’attività. 

I fatturati di alcuni di loro dimostrano che non è assolutamente una follia ma una seria opportunità di guadagno. Questi sono solo due degli esempi che ho avuto modo di vedere nei mesi scorsi. Sono fatturati per nulla trascurabili.

Eppure mi capita di sentire dei venditori alle prime armi, o ancora scettici, di lamentarsi delle commissioni che eBay richiede sul venduto. Guarda attentamente i grafici qui sopra: pensi che la quota di giallo, corrispondente ai “costi di vendita” sia così determinante?  Pensi che mediamente il 15%, se si considera anche PayPal (che tengo a sottolineare che si tratta di un’altra azienda) solo sul venduto, sia un costo eccessivo?

Se hai un negozio fisico, non hai mai fatto promozione e pubblicità per aumentare la tua clientela? Tra l’altro spesso rivolgendoti in modo massivo, magari con volantinaggio e cartelloni pubblicitari, a un target di persone che non era per nulla interessato al tuo servizio o alla tua attività.

eBay invece è un luogo virtuale dove tutti potenzialmente possono essere tuoi clienti. Perché le persone sono lì per comprare, non stanno passeggiando nel corso della tua città per prendere una boccata d’aria. Visitano eBay perché vogliono comprare qualcosa. E’ già un’importante scrematura.

Le storie di successo su eBay quindi non sono un’invenzione pubblicitaria. Sono un dato di fatto provato da numeri e fatturati.

Con il progetto Ηη, voglio aiutare tutti i venditori eBay, nuovi o con molta esperienza, a non fare più gli stessi errori, ottenendo invece il massimo profitto, da questa piattaforma.
Come?
Facendo conoscere i meccanismi profondi dell’algoritmo (Cassini), che consentono facilmente e con metodo, di ottenere risultati in breve tempo e in modo costante.
La comprensione dei meccanismi di Marketing e del Mercato, la psicologia del cliente, la nicchia di mercato, sono alcuni dei punti fondamentali che ogni imprenditore eBay, deve assolutamente conoscere.
Partecipa all’evento Live sulla mia pagina Lunedì 12 ottobre 2020 alle ore 13:00, ti presenterò il progetto Ηη (eta).

Un saluto da Max!

What's your reaction?
6MI PIACE0BLEAH...0LOVE0FICO!

Lascia un commento