[CASE STUDY] Come avviare un’attività di artigianato su eBay

Oggi voglio raccontarti la storia di Lucia.

Lucia ha 34 anni e dal 2010 aveva un laboratorio di bomboniere e piccoli oggetti personalizzati. Il suo negozio in centro città con il tempo aveva creato un discreto passaparola, anche se essendo un’attività piccola senza grossi investimenti alle spalle e senza finanziamenti iniziali, aveva una struttura estremamente artigianale (quindi nessun macchinario o quasi) e nessun magazzino.

Il suo settore è molto particolare, probabilmente può definirsi quasi un “servizio alla persona” più che una rivendita di oggetti. Lucia si occupa di eventi specifici, come matrimoni, comunioni, compleanni e piccoli eventi. Per ogni ordine deve interagire con il cliente, mostrargli le bozze delle stampe che andrà a realizzare sui bigliettini delle bomboniere, scegliere colori, oggetti, confezioni. Un laboratorio artigianale a tutti gli effetti che necessita di un flusso di lavoro ben diverso dal semplice commercio.

In questo settore inoltre bisogna essere anche un po’ consulenti, andare incontro alle indecisioni del cliente, saper consigliare, suggerire la soluzione più adatta e soprattutto rispettare le date di consegna.

Lucia con il suo laboratorio serviva la sua zona, un’area geografica limitata e ben precisa, spesso confinata al bacino di clientela cittadino come del resto tutte le attività a diretto contatto con il pubblico. Nel corso degli anni aveva avviato piccole campagne pubblicitarie come il classico volantinaggio e sponsorizzate low budget sui social, ma comunque i guadagni non erano entusiasmanti. 

C’era anche il problema dei “cattivi pagatori”: un’abitudine fastidiosa dei clienti che erano restii a dare un anticipo per l’avviamento del lavoro e che, in alcuni casi, pagavano anche molto dopo la consegna e svariati solleciti da parte di Lucia. Era costretta ad anticipare i soldi per acquistare il materiale e subiva un estremo ritardo nel recuperare i guadagni.

Alla fine del 2016 Lucia inizia ad interessarsi al mondo delle vendite on-line. Il suo è un settore particolare, come ho spiegato prima, c’è necessità di interagire con il cliente, mostrare le bozze di stampa prima di procedere…non sa da dove iniziare.

Ritiene che, non essendo del mestiere, sia necessario rivolgersi a qualcuno capace di creare adeguatamente una vetrina sul web con i suoi prodotti, in particolare sui marketplace. Scarta a priori la creazione di un sito web perché decisamente fuori dalla sua portata come investimento iniziale, considerati i costi che le sono stati preventivati. Cerca qualcuno che possa inserire nel modo giusto i suoi prodotti su eBay, Amazon, Subito.it e tutte le altre piattaforme che conosce,  incontra alcune persone ma nessuna la convince.

Decide di iniziare con eBay. Le sembra la piattaforma a cui approcciarsi in modo più semplice. Non aveva nessuna idea del funzionamento di questa piattaforma, della creazione di titoli, delle logiche di ricerca e funzionamento dell’algoritmo. Si lancia e, probabilmente anche per la particolarità del suo settore che non ha una grande concorrenza, iniziano le prime vendite. Gli artigiani hanno sempre questa marcia in più rispetto ai semplici commercianti: creano cose uniche.

Non avendo nessuna formazione però Lucia inizia a commettere degli errori. Errori che faranno precipitare il suo DSR e le performance del suo account, impedendole per oltre un anno di ottenere l’Affidabilità Top. Si rende conto anche che sta perdendo fatturato: il suo è un settore che ha potenziali enormi, che può rivolgersi non solo agli acquirenti privati ma anche alle aziende, con il servizio di personalizzazione di abbigliamento e gadget promozionali.

Il primo contatto tra me e Lucia è stato il Corso 6 ore nel 2016. Non esisteva ancora la Masterclass e nell’arco di sei mesi dall’acquisto del Corso, Lucia ha completamente rivoluzionato il suo negozio. Ha applicato gli insegnamenti per rifare tutte le inserzioni, i titoli, le foto…e soprattutto per risolvere tutti i danni che erano stati fatti senza rispettare le regole di eBay per mantenere alto il livello dell’account.

Con il tempo ha iniziato a verificarsi qualcosa di inaspettato per Lucia: i fatturati della sua attività su eBay iniziavano a superare quelli del negozio fisico. Ogni volta che un cliente entrava nel suo negozio spesso doveva dedicargli tantissimo tempo per scegliere gli oggetti, fare i preventivi e, in alcuni casi, era anche tempo perso perché alla fine le persone decidevano di “pensarci” e poi non tornavano più. E possiamo facilmente immaginare che questo tempo è perso anche in termini monetari perché Lucia avrebbe potuto impiegarlo per migliorare le sue inserzioni e concludere una vendita su eBay.

Il suo percorso di formazione continua: nasce la Masterclass e Lucia è una delle mie prime corsiste. Nel frattempo il suo negozio eBay ha recuperato lo stato di Affidabilità Top e si profila all’orizzonte la scelta che cambierà la sua vita: la chiusura del negozio al pubblico e dedicarsi esclusivamente alle vendite su eBay.

Un’attività in un buon punto della città, con una sua storicità e una sua clientela fatturava meno dell’on-line, ormai i numeri non lasciavano spazio a nessun dubbio. Lucia decide di lasciare i locali in affitto dove si trovava la sua attività (e potete immaginare che la spesa, per un magazzino commerciale in centro città, non era esattamente economica) e di trasferire il suo laboratorio nel seminterrato della sua casa. Dal 2017 la sua attività è esclusivamente on-line. Ha fatto investimenti in nuovi macchinari e insieme a lei lavora anche il marito Paolo.

Il loro settore merceologico si è ingrandito, hanno iniziato a rivolgersi anche alle aziende , personalizzando abbigliamento e gadget promozionali e, alla fine del 2019, avevano saturato il mercato di eBay: il negozio di Lucia e Paolo nella ricerca di Terapeak era quello che prendeva la maggiore fetta di fatturato nella loro categoria.

Questo percorso è stato possibile grazie anche all’investimento in formazione che Lucia ha deciso di fare. Dopo la Masterclass, infatti, ha seguito anche il percorso di Masterclass Elìte che non solo ha migliorato il suo negozio ma le ha dato gli strumenti per affrontare qualsiasi settore merceologico.

Infatti, nel 2020, con l’evento straordinario della pandemia di Covid-19, il settore di Lucia e Paolo ha avuto un tracollo. Niente eventi, niente matrimoni, aziende in crisi che sicuramente non avevano nessuna intenzione di fare gadget promozionali… Lo stop di un intero settore che, ancora oggi, a distanza di un anno dall’inizio della pandemia, ha avuto cali di fatturato importanti. Eppure Lucia è riuscita a superare anche questa bufera. Dopo il periodo iniziale di smarrimento, ha utilizzato le sue competenze di vendita su eBay per cambiare repentinamente settore merceologico e dirigersi dove la richiesta di mercato era più forte. A distanza di un anno hanno nuovi fornitori, nuovi clienti e nuove tipologie di mercato da sondare, completamente diverse rispetto alla loro attività principale che è quella dell’artigianato.

Diventare venditori eBay non si ferma al riuscire a mettere in vendita gli oggetti del nostro negozio fisico, ma imparare un vero e proprio metodo che è applicabile a qualsiasi settore.

Buon lavoro da Max!

What's your reaction?
21MI PIACE1BLEAH...3LOVE1FICO!

1 Comment

  • Salvatore Feola
    Posted 8 Luglio 2021 09:59 0Likes

    Anch’io sono un artigiano e vendo nel settore pesca sportiva, senza Ebay, non sarei cresciuto come azienda, consiglio a tutti gli artigiani di intraprendere un’attività online, se non ci sono basi economiche per un sito ecommerce la cosa migliore è Ebay.

Lascia un commento