Analisi dei Mercati su eBay | Bricolage e Fai da Te

Negli ultimi mesi, dopo una serie di novità sulle categorie che ha portato molti venditori poco attenti a ridurre drasticamente le vendite, c’è la diffusa convinzione che su eBay ormai non si vende più niente. Eppure i dati a disposizione di tutti dicono un’altra cosa.

In questo mese di Agosto 2022 voglio analizzare 4 tra i mercati più importanti del nostro marketplace. Dati alla mano, come direbbe qualcuno. Analizzeremo i trend di vendita, come posizionare nuovi oggetti in queste macro aree e soprattutto come sfatare il mito che su eBay non si vende più nulla.

Se si fanno confronti con altri colossi come Amazon è normale che i fatturati non sono minimamente paragonabili. Ma eBay porta la sua fetta assolutamente da non perdere.

Partiamo con la nostra analisi da uno dei mercati più vasti e variegati: Bricolage e Fai da Te.

Innanzitutto guardiamo la Home di eBay. Tra le categorie che vengono evidenziate c’è proprio quella del Fai da Te. Aprendo il menu veloce di questa sezione troveremo tutta l’utensileria manuale ed elettrica (trapani, avvitatori, levigatrici, saldatori, ecc…), tutti gli oggetti per la manutenzione del giardino (come ad esempio tosaerba e sistemi di irrigazione) ma anche elementi per la piccoli lavori domestici come serrature, zanzariere, idraulica, vernici…un enorme brico online con un potenziale altissimo.

Rimanendo sempre sulla home di eBay facciamo un altro tipo di verifica. Direttamente nella barra di ricerca, digitando la long tail “fai da te” vedremo che tra i risultati suggeriti non ci sono solo quelli strettamente legati all’utensileria, ma anche al mondo degli hobbysti.

Compariranno quindi “kit per il fai da te” di ogni tipo, dai circuiti elettrici, ai manici per le borse al kit per costruirsi da soli una chitarra elettrica…

Qual è il fatturato del bricolage e fai da te su eBay?

Sì ok, grande visibilità per questa categoria. Ma quanto si guadagna? Partendo da Terapeak con una ricerca “sporca” sulla keyword generica “fai da te”, negli ultimi 365 giorni nella categoria Bricolage e fai da te: attrezzattura abbiamo un totale di oltre 367 mila euro di vendite e un settore che non conosce stagionalità: vende sempre. Ecco il grafico:

La tendenza delle vendite è stabile in tutte le stagioni. In questa particolare sotto-categoria, quella dell’attrezzatura, sono inseriti tutti quegli utensili che “servono sempre” come i trapani o gli avvitatori. Se nel campo di ricerca mettiamo la parola “trapano” il fatturato degli ultimi 365 giorni supera i 3 milioni di euro. E anche in questo caso non c’è una stagione di preferenza, si vendono tutto l’anno.

Non bisogna pensare che il fatturato di una specifica keyword sia legato strettamente ad essa. Se manteniamo l’esempio del nostro trapano concorrono ai 3 milioni di euro anche tutti gli accessori: punte, frese, batterie…

Ricordiamo inoltre che eBay è la piattaforma per eccellenza per gli hobbysti. Anche se ultimamente per l’handmade è stato un po’ soppiantato dal Etsy (soprattutto per gli articoli di interesse femminile) rimane il marketplace di riferimento di collezionisti e “smanettoni”. Il Fai da Te è alimentato anche dai ricambi, dalla componentistica per costruire oggetti, dagli attrezzi per tutti quei lavoretti manuali non sempre legati strettamente alla manutenzione della casa, ma anche dedicati agli hobby.

In mercati così ambiti è facile che il numero di venditori sia molto alto e la concorrenza più complicata rispetto a settori meno ambiti. Purtroppo la tendenza è quella di battere gli altri venditori con il prezzo: anche se è una delle pratiche più controproducenti è un fenomeno con tutti dobbiamo avere a che fare. Pertanto, se operiamo in questo settore (ma il discorso vale per tutti gli altri) dobbiamo differenziare il nostro catalogo. Prodotti a basso margine e alta rotazione per trainare il negozio e prodotti con una buona marginalità ma con vendite meno frequenti per compensare i fatturati.

Il settore del Bricolage e Fai da te di per sé, come abbiamo visto, é una macro-categoria che non conosce stagionalità. Tuttavia, al suo interno, ci sono delle tipologie di vendita ben precise che si muovono insieme ai periodi dell’anno.

Non sarà difficile immaginare che tutti gli attrezzi e gli accessori per il giardino inizieranno le loro vendite a ridosso della bella stagione, così come quelle per la manutenzione degli impianti di riscaldamento e le stufe inizierà prima dell’inverno. E’ un settore abbastanza permeabile, se ci si sposta dalla pura utensileria, è facile che si spazi anche nella categoria “Casa e Giardino”. In questo caso è da valutare la seconda categoria a pagamento. Pensiamo ad esempio ai sistemi di irrigazione: è sicuramente un articolo da bricolage e fai da te ma può stare benissimo anche negli articoli per giardino.

Spesso la scelta della categoria è un aspetto sottovalutato. In realtà è una delle cose fondamentali che possono fare la differenza.

E tu sei interessato a vendere nel settore Bricolage e Fai da Te? Raccontami la tua esperienza nei commenti!

Un saluto da Max!

 

What's your reaction?
3MI PIACE0BLEAH...0LOVE0FICO!

2 Comments

  • Giancarlo
    Posted 8 Agosto 2022 08:43 0Likes

    Ottima analisi.

Lascia un commento

Privacy Policy