Boom dell’e-commerce: +26% nel secondo trimestre. I vantaggi di iniziare con eBay.

Ormai è tutto chiaro. Dai giornali di finanza, ai siti dedicati al settore tutti concordano sulla rivoluzione che si è verificata nel secondo trimestre nel mondo del commercio. IBM nello stilare lo U.S. Retail Index ha calcolato che, solo nel Stati Uniti, il comparto e-commerce ha avuto un accelerazione di 5 anni rispetto a prima del Covid-19. Una crescita del 26% solo nel secondo trimestre per le vendite online, con una stima di crescita complessiva annuale del 20% contro una perdita del 60% dei negozi fisici.

Insomma, un’ecatombe per grandi magazzini e commercio “classico”. Un’opportunità irripetibile per avviare un’attività online.

I settori che hanno avuto un’importante crescita sono i materiali di bricolage e fai-da-te, i generi alimentari, gli attrezzi per il fitness domestico. In calo invece l’abbigliamento. E non è difficile capire perché: la chiusura forzata in tutto il mondo con lock down, distanziamento sociale e paura di contrarre il virus, ha spinto gli acquirenti a comprare ciò di cui avevano bisogno senza spostarsi da casa, cambiando anche i loro bisogni.

Ma come si fa ad iniziare a vendere online?

Questa è la domanda delle domande. La prima cosa che si pensa è quella che, sicuramente, abbiamo bisogno di un sito proprietario.

SBAGLIATO.

A meno che tu non abbia importanti budget, non farti abbindolare. La costruzione di un VERO sito, che non abbia bug, che abbia una struttura SEO reale e fatta da professionisti (che è quello che, in effetti, permette di trovarti su Google), non costa meno di 20 mila euro + IVA. Più ovviamente il budget per le ads.  E sono stato anche buono, perché i prezzi possono anche essere più alti. Tutto il resto sono chiacchiere.

Il sito fatto dal cugino a 500 euro sono solo soldi buttati. Se proprio hai da spendere questa cifra vai a farti una vacanza, ne trarrai sicuramente un beneficio migliore.

La risposta onesta è quindi: DIPENDE…

Sì, voglio essere onesto. Come sempre. La condizione storica favorevole non è automaticamente garanzia di successo. Perché non sei il solo che arriva sul mercato online e scopre l’acqua calda.

Ci sono migliaia di imprenditori che hanno fiutato l’affare e si stanno muovendo verso questa direzione. Imprenditori che finora hanno lavorato in un settore merceologico e adesso hanno deciso di investire anche su altro, in modo da potersi garantire una presenza diversificata sul mercato.

Studenti che hanno iniziato corsi di formazione in marketing e vendita online per assicurarsi le competenze in un settore che non ha tomi enciclopedici ormai rodati su cui spaccarsi la schiena, ma metodi sempre nuovi e fluidi da imparare ogni giorno.

E poi ci sei tu…che non sai da dove cominciare. Perché l’offerta è talmente ampia, le scuole di pensiero sono le più disparate, i corsi di formazione su come avviare un’attività online sono centinaia e TU vorresti solo veder crescere il tuo fatturato.

I vantaggi di cominciare a vendere online con eBay

Sono molteplici. Innanzitutto è una piattaforma snella, che ti permette di essere online con i tuoi prodotti praticamente da subito. Non sono richiesti investimenti particolari se non il pagamento mensile del negozio professionale (solo 39 euro al mese) e le commissioni SOLO sul venduto che si attestano mediamente intorno al 15% se si considera anche PayPal. Insomma, come pagare un rappresentate sul territorio.

I limiti iniziali che il marketplace impone non sono insormontabili. Si parte da un massimo di 3.000 euro di valore merce che puoi mettere in vendita. Che, ti assicuro, sono più che sufficienti per chi si approccia per la prima volta a eBay. Tra l’altro sono limiti che si innalzano periodicamente, man mano che vendi. Inutile caricare migliaia di prodotti tramite gestionali o sistemi automatizzati, l’impegno richiesto è la cura di ogni singola inserzione.  Foto, titoli, contenuto della descrizione devono essere impeccabili per poter scalare e posizionarti bene. Inserzioni poche ma buone. Anche in questo caso non credere alla formula che “tutto è semplice e veloce”: la formazione e la conoscenza dell’algoritmo di eBay è un passo fondamentale che non è sostituibile con nessun altro metodo. Se cominci bene puoi solo crescere.

Il mondo dell’imprenditoria digitale è difficile tanto quanto quello offline, la rivoluzione delle abitudini di acquisto è solo un’opportunità in più che questo momento storico ci dà.

Il miglior esempio che posso lasciarti sono i percorsi di formazione che hanno fatto i miei corsisti. Le loro testimonianze sono sicuramente la fotografia migliore che possa mostrarti se vuoi iniziare questo percorso. Pensaci, ma non troppo. I mercati si saturano in fretta 😉

Un saluto da Max!

 

 

What's your reaction?
0MI PIACE0BLEAH...0LOVE0FICO!

Lascia un commento